WhatsApp Business

WhatsApp Business – Domande e risposte

WhatsApp lancia ufficialmente la versione business della popolare app di messaggistica. Tante le opportunità per le attività, dall'assistenza clienti alla possibilità di farsi conoscere dai tantissimi utenti che utilizzano ogni giorno gruppi, messaggi e chiamate vocali di WhatsApp.

Come si ottiene Whatsapp Business?

L’uso è semplice: si scarica da Google Play store e si installa. Attenzione però alle tante imitazioni. WhatsApp Business, quella ufficiale, è quella pubblicata da WhatsApp Inc. La prima grossa novità la si nota subito al momento dell’avvio. Come per WhatsApp Messenger (la versione classica), anche in questo caso ci viene chiesto di registrare un numero.

Dove si può usare?

WhatsApp Business è disponibile per Android in Italia, Indonesia, Messico, Regno Unito e Stati Uniti. L’Italia entra quindi nel primo slot di paesi dove viene lanciata una novità così importante. Merito probabilmente della notevole penetrazione di WhatsApp nella vita (e da oggi nel lavoro) di ogni italiano.

Serve una SIM e un numero dedicato?

La principale novità di WhatsApp Business sta nel fatto che si può registrare un numero di telefono appartenente a una SIM non inserita nel telefono o meglio ancora un numero di telefono fisso. WhatsApp Business, dunque, si svincola totalmente dalla SIM, al contrario della versione standard.

Che succede se il numero era già associato a un altro account WhatsApp?

Se la necessità è quella di usare un numero di cellulare già utilizzato con WhatsApp Messenger, l’utente verrà avvisato che l’account verrà trasformato in uno di tipo “attività”. Il che equivale a cambiare telefono. I messaggi quindi arriveranno non più sull’applicazione classica, ma sul nuovo business.

E se ci ripenso? Posso tornare alla versione normale?

Si può tornare all’account “non attività” senza nessun problema. Il funzionamento è sempre quello del cambio telefono. Si apre il classico WhatsApp e si verifica di nuovo il numero di telefono. L’account ritorna ad essere di nuovo quello personale.

Cosa posso fare con un account attività?

La cosa davvero interessante sono senza dubbio le funzioni aggiuntive messe a disposizione da WhatsApp Business. Si parte con il profilo che ora è verificabile come profilo aziendale (per ora la verifica è limitata a un numero di aziende pilota). Gli utenti o i clienti si potranno rivolgere a questo profilo per porre domande, richiedere assistenza o informazioni commerciali. Questo ovviamente a vantaggio dei clienti.

I vantaggi tuttavia sono anche e soprattutto per l’attività che decide di usare Whatspp per lavoro. Nel profilo potrà infatti specificare un indirizzo (con tanto di mappa), un sito internet, dei tag relativi al tipo di attività e gli orari di apertura.

In più ci sono le risposte automatiche simili a quelle che permette di utilizzare Facebook con i messaggi delle pagine. Anzi, in realtà c’è molto di più. Innanzi tutto è configurabile un messaggio di benvenuto quando un cliente scrive per la prima volta. Ci sono poi le risposte rapide richiamabili con il simbolo “\” e una parola da associare alla risposta specifica. Un aiuto molto pratico per l’invio di informazioni ricorrenti, come un indirizzo, una casella di posta o un numero di telefono.

Infine ci sono i messaggi da inviare in caso di assenza. Quando si è in stato “non disponibile”, all’utente o a cliente che invia un messaggio verrà risposto in automatico con il messaggio preimpostato. Fondamentale per gli orari extra lavorativi o per i giorni festivi.

Ci sono anche le statistiche?

Senza le statistiche non sarebbe stata una vera applicazione “business”. Infatti, prerogativa di qualsiasi applicazione o strumento di business è l’avere a disposizione dati e statistiche sulle attività svolte. In questo caso si avranno a disposizione le statistiche sui messaggi inviati, quelli consegnati, i messaggi letti e quelli ricevuti. Ancora un po’ poco, non una vera sezione di “analytics” ma è ovvio che le possibilità offerte andranno via via aumentando con gli aggiornamenti dell’applicazione

Quanto costa WhatsApp Business?

Assolutamente nulla, ma va detto che non si tratta di un’applicazione “corporate”. L’atteso balzo in avanti di WhatsApp – la possibilità di poter essere utilizzato su più dispositivi contemporaneamente – non c’è ancora stato. Non è escluso che si tratterà di una funzionalità riservata alle grandi aziende, per cui si parlava già mesi fa di una soluzione apposita che probabilmente sarà a pagamento. La versione web e quella desktop utilizzabili con l’account Business rimangono quelle classiche utilizzate per la versione personale.

Una soluzione finalmente compiuta per i negozi e gli esercizi (che spesso utilizzano già WhatsApp personale)

WhatsApp Business è, tirando le somme, una novità importantissima per chi è costantemente alla ricerca di nuovi strumenti commerciali. Tantissime attività utilizzavano già la versione personale per finalità di marketing, tanto che nell’ambiente è stato coniato il termine “WhatsApp Marketing”. Pur avendo i gruppi un numero limitato di partecipanti, è innegabile che in molte circostanze funzionano commercialmente in maniera eccezionale.

Oggi WhatsApp ufficializza questa sua vocazione Business con il lancio di una nuova applicazione che, seppure ancora incompleta, mostra già quanto si può fare di buono con uno strumento che, vale la pena ricordarlo, in tutto il mondo raccoglie circa 1 miliardo e 300 milioni di utenti (a Luglio 2017). E se diventassero improvvisamente tutti potenziali clienti?

Marketing

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous reading
Sviluppo grafico e stampa
Next reading
E-commerce Italiani, una crescita costante!